C'è chi dice che uno dei segreti per vivere felici risieda nella capacità di cambiare.

Sapersi adattare a situazioni nuove e sostenere senza remore i mutamenti, è ciò che fa avanzare nel nostro personale progetto di vita, che fa sentire protagonisti, che fa affrontare in modo positivo il futuro ed anche le avversità. Ma, nonostante ciò, cambiare non è facile.

Da una parte vi è la voglia di scoprire ed esplorare, dall'altra, la paura del nuovo e

dell'ignoto. Anche la scelta di mangiare in un modo diverso dal consueto ,ci ripropone questa continua sfida. Mangiare non è un atto neutro: è qualcosa che coinvolge le nostre relazioni, le nostre abitudini, la nostra emotività, la nostra storia, il nostro fisico.

Cambiare modo di mangiare può quindi incidere in vari modi e a vari livelli, nel nostro modo di essere. Anche se siamo consapevoli che nutrirsi in modo sano ed equilibrato non può che farci del bene, allontanarci dal consueto , mangiare in modo diverso da coloro che ci stanno vicino ci crea, indubbiamente, qualche disagio .Una ulteriore difficoltà sta nel fatto che alla parola DIETA abbiamo attribuito il significato di “limitazioni e sacrificio”.Cosa ci permette di superare qualsiasi difficoltà, qualsiasi ostacolo o problema?

     Per partire bene dobbiamo mettere a fuoco la nostra motivazione. Senza conoscere LA META da raggiungere, non troveremo mai  LA STRADA da percorrere per raggiungerla. Chiediamoci subito se vogliamo migliorare il nostro aspetto esteriore , prevenire i problemi di salute, sentirci più giovani, attivi e pieni di energia per nuovi progetti di vita e nuove esperienze. Scopriamo subito la nostra vera motivazione: sarà la nostra forza , la nostra alleata. Ciò che potrà aiutarci sarà anche la nostra “capacità creativa”.

                                            IL NOSTRO PENSIERO CREA LA NOSTRA REALTA'.

Cominciamo a creare col pensiero la nostra immagine futura. Visualizziamo noi stessi magri: Scegliamo una fotografia che ci ritrae nella nostra “Immagine Magra” ed osserviamola frequentemente, immaginando un nuovo modo di vivere, come quando eravamo più giovani e sani. Concediamoci tempo, fissiamo delle tappe: Es. entro tre mesi quale sarà il mio obiettivo? Pochi chili per sempre o molti da riprendere?. La risposta è abbastanza ovvia! Poco alla volta significa , imparare, sperimentare, significa provare, collaudare, cambiare strategia. Il cambiamento lento e graduale permetterà di sviluppare e consolidare nuove abitudini. Il verbo voglio! Quante volte da ragazzi ci è stato detto che l'espressione “voglio” non andava usata , ma piuttosto si doveva dire “desidero”. Niente di più sbagliato ai fini della nostra realizzazione! I desideri rimangono, spesso, nel mondo dei sogni. Riappropriamoci di un sacrosanto diritto e dire finalmente Voglio!

Voglio essere me stesso, voglio star bene, voglio dimagrire, voglio avere nuovi progetti e rinnovare la mia vita : a qualsiasi età!

                                                   E.....se VOGLIO, certamente, POSSO!

 

 

“Dimagrire Insieme Biologicamente”

Qualsiasi cosa sia condivisa è più bella, più facile, più gratificante ed anche divertente! Per tale ragione,

è stata prescelta una Metodologia di Gruppo.

 Conoscere se stessi per conoscere l'altro.

Conoscere l'altro per conoscere se stessi.

Fare insieme per raggiungere un risultato comune.

Stare insieme al di là di qualsiasi risultato da raggiungere.

Il Percorso che viene proposto attraverso la discussione, il confronto, l'attivazione di risorse personali ed il lavoro di gruppo, cerca di creare nelle persone nuove possibilità di cambiamento con la Riprogettazione dei propri comportamenti. Saranno attivate Modalità teorico /esperienziali quali:  Role Playing, Giochi Pedagogici, Narrazione di esperienze, Spiegazioni interattive e partecipate.

 

 

Il Gruppo di Auto aiuto è un gruppo di incontro formato da persone che riconoscono e sono convinte di aver bisogno di aiuto. E’ necessario che la persona sia disponibile a condividere i suoi problemi per alleggerirne il peso, guardare se stessa da differenti prospettive e avere una comprensione maggiore delle sue difficoltà e delle sue risorse. Che sia disponibile a parlare di sé, di sé oggi, qui ed ora. Il gruppo si preoccupa di entrare in relazione con la persona e non si propone di studiarla. Nel qui ed ora ognuno può essere  di grande aiuto per il semplice fatto che fa parte della realtà. L’unica possibilità che l’essere umano possiede è quella del presente con il quale proiettarsi nel futuro: il presente si può cambiare, andare nel passato è utile quando questo diventa conoscenza di sé e consapevolezza delle dinamiche personali per essere poi utilizzate come strumenti di maturazione nel presente.

Nei Gruppi di Auto aiuto ogni persona, attraverso la condivisione, l’identificazione, il confronto, lo “specchio” degli altri e l’empatia ha la possibilità di apprendere e conoscere di sé e quindi di decidere dei cambiamenti possibili per migliorare il suo stato attuale. Perché il gruppo funzioni, bisogna che ci siano altri elementi quali:

·        il numero dei componenti da un minimo di 6 persone ad un massimo di 12. Quando il gruppo supera questo numero massimo, si moltiplica e da vita ad un nuovo gruppo e così via;

·        il gruppo vive nel tempo, non termina mai la propria vita, non esiste un periodo massimo di partecipazione, è un luogo di libertà dove non si impedisce ai suoi membri di poter contattare o frequentare gli altri componenti fuori dall’ambito terapeutico. Ha a disposizione per il suo lavoro un massimo di  2 ore alla settimana sempre nello stesso giorno e nel medesimo luogo;

·        i componenti parlino di sé e non dell’eventuale ruolo che ricoprono nella vita sociale;

·        non si usi violenza neanche minacciando;

·        le informazioni apprese non si possono portare fuori dal gruppo;

·        un altro elemento che aiuta lo svolgimento del gruppo è la presenza di un Coach.

Il Coach è un membro del gruppo con una preparazione specifica, che ha già partecipato a gruppi di auto aiuto e ha quindi acquisito l’esperienza e la conoscenza necessarie per stimolare ed animare questo tipo di lavoro. E’ il garante metodologico del lavoro di gruppo, il suo obiettivo precipuo  è quello di trarre il meglio dai membri del gruppo e aiutarli ad interagire in armonia reciproca, mantenere concreta la discussione, incoraggiare i membri ad intervenire, evitare deviazioni dal tema centrale, il dogmatismo e la monopolizzazione. Se riesce a rendere il gruppo  attivo e partecipe allora ne favorisce l’evoluzione. Per svolgere il servizio di facilitatore in un gruppo di auto aiuto non è necessaria una particolare professionalità, ogni persona ha la possibilità di svolgere tale ruolo, l’importante che periodicamente svolga degli incontri formativi di sensibilizzazione  alle tematiche dell’auto aiuto e una verifica sulla disponibilità al proprio cambiamento. Prima di chiudere il gruppo e salutare le persone che lo compongono è necessario fare una rapida revisione della dinamica relazionale e aiutare i componenti a razionalizzare l’apprendimento per evitare che se ne vadano in preda alle emozioni.

 

 

Il Programma indicato ha come obiettivo quello di rendere la persona consapevole, informata, autonoma nella gestione del proprio peso. Non promette un dimagrimento facile e veloce, ma piuttosto, vengono date informazioni per imparare a nutrirsi ed acquisire modalità comportamentali, tali da modificare il proprio stile di vita e consentire il raggiungimento di uno stato di salute e di  benessere psico-fisico e relazionale. Si daranno, piuttosto, precise indicazioni per gestire, da subito ed in futuro, le problematiche che dovessero ripresentarsi.

La durata del percorso, di sei mesi in totale , non rappresenta il tempo in cui raggiungere il peso ideale, ma l'avviamento ad un processo di cambiamento di abitudini e stile di vita. Ciascuno, infatti ha un tempo diverso per raggiungere il proprio peso fisiologico, che sarà in funzione dell'età, dell'attività fisica abituale, delle motivazioni e ...dei chili da perdere.

Gli incontri di apprendimento e di cambiamento si svolgeranno in Gruppi di circa 20 persone. Avranno la durata di 4 ore di aula, settimanali.

Per i primi tre mesi, il Gruppo sarà seguito per un'ora da un Dietologo/nutrizionista che avvierà il processo di dimagrimento, con attenzione alle singole persone, ciascuna con le proprie diversità e problematiche. Per altre due ore si lavorerà insieme, col supporto di uno o più professionisti della formazione e comunicazione, confrontandosi con gli altri partecipanti, per acquisire la consapevolezza dei propri errori e delle conseguenze relative. Allo stesso tempo, saranno indicate le modalità per favorire il cambiamento comportamentale di fronte all'insorgere di problemi di qualsiasi natura.

Un'ora ulteriore, sarà dedicata, con l'aiuto di un group trainer”/ fisioterapista, al ripristino di alcune importanti funzioni fisiologiche ed attività corporee. Saranno proposti esercizi di respirazione, rilassamento, stretching. Sarà curato il ripristino posturale, attraverso semplici movimenti accessibili a tutti.

Per i successivi tre mesi il gruppo continuerà ad incontrarsi settimanalmente, per due ore settimanali con una propria autonomia gestionale, secondo la metodologia dell'Auto/Aiuto. Ciascuno, a turno, assumerà la funzione di moderatore, senza intervenire direttamente, ma facendo rispettare le regole stabilite dal gruppo stesso. Una volta al mese si avrà un incontro di verifica con gli Operatori del Programma.,

Dopo i sei mesi previsti, il Percorso sarà ritenuto concluso, ma si potrà continuare una relazione di sostegno reciproco col proprio Gruppo con una gestione totalmente autonoma.

                                                               MODALITA' DI COLLABORAZIONE

Alle persone che frequenteranno il percorso “Dimagrire Insieme...”sarà offerta una interessante opportunità di collaborazione: “testimoniando” tra parenti ed amici i propri successi potranno ricevere RICHIESTE DI PARTECIPAZIONE Al NOSTRO PROGRAMMA. Per ogni persona che ci verrà presentata, riceveranno un Bonus. Ciò consentirà di riscattare, tutta o in parte, la somma versata personalmente. Ovviamente, l'accredito del “Bonus” sarà effettuato al saldo, da parte della persona presentata.

Per essere ammessi sarà indispensabile manifestare una forte motivazione a raggiungere il proprio OBIETTIVO e l'impegno a partecipare, sistematicamente, fino alla conclusione del percorso.

 

 

Dimagrire Insieme

bio...logicamente

 

Catania

 

Info:   Aurelio    SARDONE       3498144834             re.lio@alice.it

 



Sei il visitatore Nr.

Informativa sulla privacy
Home page gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!